6 agosto 2016

Mancano cinque minuti allo scoccare del nuovo giorno e penso a te.

Mi manchi tremendamente, mi piacerebbe stringerti la mano percorrendo assieme questo territorio inesplorato. Voglio accompagnarti con l’inchiostro delle mie parole e farti vedere questo angolo di mondo con i miei occhi.

Il mare ed il vento increspano l’acqua su questo angolo di Terra dove il sole non sembra tramontare mai. Le nuvole, come vele leggere, si sono appollaiate sulla linea dell’orizzonte. Una luce rosata ed uno spicchio di luna fanno capolino tra i batuffoli di cielo.

Silenzio.

Una spiaggia scarna, su cui il mare fa da padrone, questo mare freddo e sublime che non conosce pace. La luce è molto forte a queste latitudini. Bianca e lattiginosa, un velo sottile che offusca lo sguardo. Stando in piedi davanti al Mare del Nord sembra di trovarsi di fronte all’Infinito, al cielo che si tuffa nel mare ed evapora in un bagno di luce.

Ti sento nei flutti, nel volo dei gabbiani, nella luce dirompente che scioglie lo spazio ed il tempo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...